Il Bel Paese considerato come il centro di piccole imprese famigliari

Quando sentiamo la parola Bel Paese ci pensiamo subito ai prodotti caratteristici di questo regione come la pizza, la pasta, prosecco, Ferrari o Gucci. Non si può contraddire che la maggior parte delle persone sanno queste marche commerciali ed le collega all’Italia.
Bisogna dire che Il Bel Paese è anche considerato come la mekka di moda. Il paese è ricca di case di moda. I marchi più noti sono naturalmente quelli di grandi case di moda come Versace, Gucci o Dolce&Gabbana. Bisogna aggiungere che l’Italia non è solo la culla di molti cognomi e nomi grandi nel mondo della moda, pero è anche la patria delle fabbriche piccole, sopratutto nelle mani di una famiglia. Il vero lusso viene creato propriamente in queste ditte. Queste ditte appartenute a una famiglia si rispetta la tradizione, si creano i prodotti con vero coinvolgimento. La fabbricha viene considerata non solo come la fonte del reddito ma sopratutto come la merce di tutta la famiglia.



firma
Author: Jim Larrison
Source: http://www.flickr.com
Nel Bel Paese esiste l’apparizione di ditte piccole. In tutto il paese esiste la moltitidine delle ditte di questo carrattere, il numero esattamente e’ di 70 000 delle piccole imprese. Un agglomeramento delle ditte c’è nel regione di Lombardia. Nel 2010 erano attive la ben il 13 543 delle ditte.

Per tale aziende sembra difficile di avere il successo nel commercio della moda internazionale, pero precisamente la sono prodotte i tessuti della più alta pregio. La propria situazione con la pubblicità è stata cambiata negli anni 90 quando si nota grande avanzamentodella moda di marketing. Solo nel Bel Paese si può comprare gli articoli come le camicie fatte di seta, i prodotti di lana o i popolari pullover di cashmere. Questi prodotti non sono disponibili in internazionali reti di negozi. I prezzi sono ovviamente alti, pero,ma si paga per la qualità.

Il Bel Pasese è prima di tutto la terra di piccole e medie imprese tessili. Il loro obiettivo è di produrre i tessuti di alta qualità e di proseguire la tradizione famigliare. Il centro italiano dei tessuti è Prato. La numerosa quantità di produttori famosi in tutto il mondo ha iniziato il proprio lavoro nelle piccole imprese. Il buon esempio è il calzolaio francese Louboutin, chi all’avvio ha prodotto le scarpe in impresa vicino a Nizza.

Prendendo in considerazione le marche italiani c’è il bisogno di parlare di Brunello Cucinelli, un fabbricante di cashmere proveniente dall'Umbria, chi possiede la sua impresa da 21 anni. Le altre marche italiane che hanno nella loro offerta gli articoli di alta pregio sono Luigi Colombo, Loro Piana Ermenegildo Zegna o Pierro Tucci.